Skip to content

Quando i denuncianti ricevono una parte della colpa

Case study whistleblowing

 

Recentemente, un prestigioso Istituto di ricerca medica europeo ha dichiarato colpevole di condotta scientifica scorretta un chirurgo screditato. Tuttavia, in questo caso reale ma anonimo, la decisione è stata presa quattro anni dopo che l'istituto aveva ignorato le denunce e rifiutato di accettare un report esterno che concludeva che la cattiva condotta aveva avuto luogo.

Nel suo rapporto, il presidente dell'organizzazione ha confermato che fosse avvenuto un illecito. Ha anche accusato tre dei denuncianti, che avevano ricercato e presentato un rapporto sulle attività del chirurgo, di essere colpevoli di condotta scorretta o di essere responsabili per le attività del loro collega.

Questa storia complessa offre una visione sulla responsabilità dei datori di lavoro di agire sui report di condotte eticamente scorrette. Solleva anche domande sul trattamento dei denuncianti che trascorrono tempo scoprendo e documentando illeciti all'interno delle organizzazioni.

Contesto 

L'organizzazione è una rinomata università medica e il chirurgo in questione ha fatto parlare di sé all’inizio del 2010 con ciò che è stato definito come un lavoro pionieristico nella creazione di trachee artificiali. Tuttavia, lungi dall'essere uno sviluppo salvavita, si temeva che questa invenzione stesse causando danni ai pazienti. I documenti di ricerca del medico non menzionavano gli effetti negativi e i colleghi avevano già iniziato a sospettare che stesse mentendo nei documenti medici.

Altri quattro dipendenti dell'organizzazione hanno iniziato a documentare le sue azioni e a fare ricerche sui casi. Hanno scoperto che la sua affermazione del 2011, secondo cui un paziente non mostrava effetti negativi cinque mesi dopo l'intervento, era falsa. Allo stesso modo, hanno scoperto che i registri clinici di tre pazienti che avevano ricevuto impianti non corrispondevano alle descrizioni pubblicate delle loro condizioni.

Hanno presentato le denunce nel 2014, ma la direzione le ha ignorate per mesi prima di assumere un investigatore esterno. Quando l'indagine ha stabilito che il chirurgo aveva commesso una condotta scorretta, la prima reazione dell'istituto è stata quella di ignorare la decisione. Ci è voluta una trasmissione televisiva nel 2016 perché la notizia diventasse pubblica e l'istituto licenziasse il medico.

Conseguenze dello scandalo

Quando il presidente ha presentato il suo rapporto sulla vicenda, ha dichiarato il chirurgo colpevole di condotta scorretta. Ha anche dichiarato colpevole di condotta scorretta un chirurgo e ricercatore di cellule staminali, che era uno dei denuncianti. Gli altri due sono stati definiti "responsabili" ma non colpevoli di condotta scorretta. Tutti avevano co-autorizzato dei documenti con il medico screditato.

Il ricercatore di cellule staminali ha sostenuto di lavorare in una posizione diversa dal medico e di non aver visto direttamente le campioni di laboratorio quando ha co-autorizzato il rapporto che travisava gli effetti collaterali del trattamento. Ha definito la risposta dell'organizzazione "una continuazione delle intimidazioni da parte della direzione [dell'organizzazione]".

Un altro denunciante, un chirurgo cardiotoracico che è stato trovato anch'esso colpevole, ha detto:

"Questo trasmette il messaggio che i denuncianti della ricerca saranno puniti. Questo è un grave problema per la ricerca."

 

whistleblowers-take-part-of-the-blame-1

Come la direttiva UE sul whistleblowing può essere d’aiuto

I denuncianti ritengono di essere stati oggetto di ritorsioni da parte dell'istituzione, il che andrebbe contro la direttiva UE sul whistleblowing. Le persone che effettuano denunce dovrebbero essere libere di farlo senza temere ritorsioni.

È certo che l'istituzione ha tardato a reagire alle accuse. Questo ritardo nel riconoscere la segnalazione ha fatto sì che solo quando la notizia è diventata pubblica sia successo qualcosa. Questo danneggia la reputazione dell'organizzazione e, seguendo il processo interno di segnalazione previsto dalla direttiva, avrebbe potuto affrontare la cattiva condotta prima che le notizie trapelassero e prendere il controllo della vicenda.

Lasciando che venisse divulgata in TV, l'istituto è apparso poco rigoroso su tali questioni, danneggiando la fiducia del pubblico nei suoi confronti.

Prendete il controllo delle segnalazioni

Utilizzando IntegrityLog, un sistema di whistleblowing online, potete garantire che il processo di segnalazione e di indagine sia il più agevole possibile. I denuncianti usano il sistema interno protetto. Quando il vostro team prende in carico una segnalazione, può facilmente tenere traccia del suo progresso attraverso il pannello di controllo e assicurarsi di rispettare le scadenze. Scoprite come potete assumere il controllo del whistleblowing richiedendo oggi stesso una demo di IntegrityLog  o facendo un test gratuito di 14 giorni.  

Bibliografia e approfondimenti


Navigare nella compliance con facilità

Iscrivetevi alla Compliance Alliance newsletter per rimanere aggiornati

ISCRIVETEVI
newsletter-subscription-image

Navigare nella compliance con facilità

Iscrivetevi alla Compliance Alliance newsletter per rimanere aggiornati

Hai effettuato la sottoscrizione con successo!

Questa è la tua conferma ufficiale. Grazie per esserti unito alla newsletter di ComplyLog. Nel frattempo, dai un'occhiata agli ultimi articoli e riferimenti.

Related articles

Post Picture

La banca che ha ignorato il riciclaggio di denaro

Un trader di una importante banca europea aveva scoperto pagamenti sospetti effettuati tramite una delle sue filiali nei paesi baltici....
Per saperne di più
Post Picture

L'indagine su un viaggio aziendale di una banca

I viaggi aziendali sono una pratica comune nelle società. Con le multinazionali che riuniscono dipendenti provenienti da tutto il mondo, c'è...
Per saperne di più
Post Picture

L'importanza di una segnalazione riservata per i whistleblower

Un ospedale in un paese dell'UE ha ingaggiato una società IT per fornire un sistema di gestione del whistleblowing. La soluzione era volta a...
Per saperne di più
Post Picture

Truffa all'interno di un'organizzazione sportiva

Il vicepresidente (d'ora in poi indicato come Persona A) di un organismo sportivo internazionale con sede nell'Unione Europea (Società A) e...
Per saperne di più
All articles